<bgsound src='URL_MP3' loop='infinite'>

href="https://1.bp.blogspot.com/-La_wEPhGVWY/WhwRdyWhzpI/AAAAAAAABEw/8GLFovj_zDMafBViJVdWoAHRQsV1eHEUgCLcBGAs/s1600/celtico%2Bintestazione-BUONA.jpg" imageanchor="1" style="font-family: 'Times New Roman'; font-size: medium; margin-left: 1em; margin-right: 1em;">

Re Artù:La verità oltre la leggenda

Zodiaco Celtico

Astrologia celtica secondo i Druidi

Astrologia celtica Ogham

L'astrologia celtica degli alberi si basa sull'idea che il momento della propria nascita sia un momento molto importante per la formazione della nostra personalità e del nostro carattere. I druidi erano ottimi osservatori, sulla osservazione della natura essi fondarono la loro filosofia di vita (più che essere una religione), riconoscendo nel corso del tempo che un bambino nato in una stagione particolare avrebbe sviluppato certe qualità. I druidi osservarono anche che certi modelli di avvenimento erano influenzati dai movimenti della luna per questo il loro calendario era fondato su un anno lunare e non su quello solare, ecco perché nel calendario antico ci sono 13 mesi e non 12.
Albero celtico Astrologia:
 La Betulla - Il Realizzatore
24 Dicembre - 20 Gennaio
Se siete nati sotto l'energia della betulla sarete portati a essere delle guide ritrovandovi spesso a motivare gli altri che verranno catturati dal vostro zelo, dalla vostra personale unità con voi stessi e la vostra ambizione. Siete portati a chiedere sempre di più da voi e dalla vita, cercando di ottenere sempre migliori risultati in tutto, perché aspirate alle più alte vette dell'esistenza. I druidi attribuivano queste caratteristiche collegate ai nati in questa epoca al fatto che il periodo in questione, rappresenta un momento di oscurità annuale, dove le ore si allungano progressivamente fino a raggiungere il secondo segno dello zodiaco degli alberi. I segni della Betulla (proprio come l'albero) sono tolleranti, resistenti e forti, hanno il sangue freddo e governanti nati, spesso prendono il comando quando una situazione lo richiede. Se essi si collegano alla loro parte più dolce essi portano la bellezza nei momenti più sterili e oscuri, illuminando la stanza dove si trovano pieni di charme e spirito. I nati sotto il segno della Betulla sono compatibili con ii segni della vite e il Salice.
 Il Sorbo - Il Pensatore
21 Gennaio-17 Febbraio
Nell'astrologia degli alberi celtici i druidi riconoscono che i nati in questo periodo posseggono delle menti filosofiche, rischiano di essere dei soggetti troppo cerebrali e praticamente dei visionari, ma con ideali molto alti: i loro pensieri sono originali e creativi, tanto che spesso vengono fraintesi dagli altri, facendoli mettere in disparte dalla società. Anche se sembrano essere freddi visti da fuori dentro sono dei passionali pieni di fuoco sacro interiore che li fa bruciare nei loro ideali. Questa passionalità gli fornisce la motivazione interiore per trovare un senso alla vita, posseggono una grande capacità di trasformare le situazioni e le persone intorno a loro con la sola propria presenza. Sono soggetti molto tranquilli e gli altri guardano a loro per i punti di vista spesso illuminanti poiché, come dicevo, non vedono il mondo secondo comuni schemi di pensiero. Il segno del Sorbo è compatibile con i segni del Biancospino e dell'Edera.

 Il Frassino - L'incantatore-
18 Febbraio-17 Marzo
I nati sotto il segno celtico degli alberi inerente al Frassino sono liberi pensatori, molto immaginativi, intuitivi, artisti naturali, che vedono il mondo nella sua purezza non rovinata dall'uomo. I Frassino hanno la tendenza ad essere lunatici e introversi di tanto in tanto, ma solo perché il loro paesaggio interiore è sempre in movimento e muta ad ogni cambio di direzione del vento interiore. Sono in contatto con la propria ispirazione inteiore infatti ottengono facilmente consigli dalla osservazione della natura. L'arte, la scrittura, soprattutto la poesia, la scienza e la teologia sono aree fortemente interessanti per i Frassino. Molti potrebbero pensare che questi soggetti siano dei solitari ma in verità sono solo totalmente immersi nei loro pensieri. Sono in un costante movimento di auto-rinnovamento in cui raramente si inseriscono i pensieri degli altri. I segni associati a questo segno sono il Salice e la Canna.
L'Ontano - Colui che indica la via
18 Marzo-14 Aprile

 I nati in questo periodo dell'Ontano, sono degli esploratori innati, sono sempre in moto sia fisicamente che cerebralmente, tracciano sentieri nuovi percorrendoli e tracciando la via per altri che verranno, anche a livello filosofico, spesso seguiti da seguaci fedeli alla stessa causa: sono affascinanti e si mescolano facilmente con molti tipi di persone senza entrare per forza in urto con nessuno. In sostanza vanno d'accordo con tutti, forse dovuto al fatto che gli Ontano sono fiduciosi e hanno una fede molto forte, qualunque cosa abbiano come religione o filosofia, cosa che "infetta" facilmente anche gli altri, che riconoscono istantaneamente questa peculiarità in loro. Gli Ontano sono molto egocentrici e non sopportano i rifiuti , di conseguenza si vedono ogni tanto anche nella loro fragilità risultando a volte dei bluf: non amano perdere tempo nella loro vita sono motivati sempre a muoversi ed agire per ottenere risultati. Questi soggetti si legano bene sia con i Biancospino che le Querce o le Betulle.
 Il Salice - L'Osservatore
15 Aprile - 12 Maggio


Se siete del segno del Salice, siete governati dalla luna, e così la vostra, per questo siete molto creativi, lunatici, intuitivi, psichici e intelligenti. I soggetti del Salice, hanno una profonda comprensione dei cicli della natura, comprendono che ogni situazione possiede una sua "stagione" nella quale la situazione potrà espandersi o fermarsi. Il segno del Salice è molto paziente, possiede una grande capacità di immagazzinare informazioni grazie alla sua memoria: esso possiede molte potenzialità ma ha la tendenza a tirarsi indietro per paura di apparire inopportuni o fuori luogo o non all'altezza. In ultima analisi i suo potere legato all'intuizione è la sua vera "arma" di azione e deve imparare a usarla correttamente per raggiungere i suoi scopi. Il segno del Salice si lega bene con i segni come la Betulla e l'Edera.

Il Biancospino - L'illusionista
13 Maggio -09 Giugno
Gli appartenenti al segno zodiacale del Biancospino non sono affatto quello che sembrano: esteriormente fanno pensare di essere certi soggetti mentre dentro sono molto diversi. Il motto "mai giudicare un libro dalla copertina" richiama perfettamente queste persone, essi vivono come gli altri solo in apparenza mentre dentro di loro, portano con sé passioni incoffessate e un fuoco inesauribile di creatività. Se ben diretti, i Biancospino possono adattarsi alla maggior parte delle situazioni rendendosi invisibili a chi non è capace di scendere nelle loro profondità sconosciute, sono anche molto curiosi per natura e hanno molti interessi. I Biancospino sono ottimi ascoltatori, la gente li cerca per farsi aiutare a comprendere il quadro generale di una qualche situazione che gli interessa, consentendo loro di liberarsi da fardelli pesanti. L'umorismo e l'ironia fanno parte del segno del Biancospino, spesso nemmeno loro si danno molto credito. Gli appartenenti al segno del Biancospino vanno molto d'accordo con i Frassino e quelli del Sorbo.
 La Quercia - Lo stabilizzatore
10 Giugno-07 luglio
Chi nasce sotto gli auspici del segno della Quercia ha in dono una forza speciale; essi sono persone con spiccato senso di protezione e spesso diventano i protettori di coloro che non hanno voce in merito a decisioni o alla propria vita, in altre parole la Quercia è il crociato e il porta voce dei perdenti e dei miserabili. Nella quercia spiccano doti che nutrono gli altri, sono generosi e disponibili, i classici "giganti buoni" della situazione: stando insieme a persone che appartengono a questo segno si percepisce che qualunque situazione negativa si risolverà senza problemi; essi hanno anche un notevole collegamento e rispetto verso la storia e l'origine di tutte le cose, spesso diventano infatti dei maestri o insegnanti, che amano impartire lezioni sulle antiche conoscenze del passato. Solitamente il segno della quercia vive a lungo, come l'albero (se l'uomo non ci mette lo zampino) anche se necessita di una struttura regolare di vita per restare saldo sui suoi passi. I segni della quercia si accostano facilmente ai segni di Frassino e la canna mentre creano unioni stabili e felici con il segno dell'Edera.
 L'Agrifoglio - Il Dominatore
8 Luglio-4 Agosto
Tra i segni degli alberi dello zodiaco celtico, l'agrifoglio è uno dei più regali: nobile di animo e sentimenti elevati, coloro che sono nati nell'epoca dell'agrifoglio assumono facilmente posizioni di comando e di prestigio. Se siete nati sotto gli auspici dell'agrifoglio, affronterete facilmente tutte le sfide della vita affrontando tutti gli ostacoli con rara abilità e tatto. Quando incontrate delle battute di arresto sulla vostra strada, dovete solo intensificare gli sforzi rimanendo sempre vigili per raggiungere i vostri obiettivi, raramente verrete sconfitti, per questo le persone guarderanno a voi come punto di riferimento e come capo. Siete competitivi e ambiziosi anche nelle situazioni che non lo richiedono, per questo potreste passare per arroganti, anche se in realtà siete solo molto fiduciosi di voi stessi. Poiché le cose vi riescono facilmente avete la brutta inclinazione a riposare sugli allori per gustarvi i risultati, cosa che dovreste evitare, per non scivolare in uno stile di vita a voi malsano che vi impigrisca. Il segno dell'agrifoglio va molto d'accordo con i segni di Ontano e Frassino.
 Il Nocciolo - Il Conoscitore
5 Agosto - 1 Settembre
Se siete nati sotto l'energia del nocciolo, siete molto intelligente, organizzati ed efficienti: come l'agrifoglio, siete naturalmente dotati di attinenze a livello accademico con abilità educative. Avete la possibilità di conservare le informazioni e ricordarle, di recitare ed esporre argomenti che avete imparato a memoria con sorprendente precisione. Vi conoscete a fondo e questo, a volte, vi può far apparire come "So tutto io" agli altri, cosa che però non dura se gli altri capiscono che sapete agire per il meglio grazie alla vostra enorme conoscenza di base. Avete molto occhio per i dettagli e per come le cose siano in realtà: a volte, la vostra esigenza di ordine e di controllo può portarvi a comportamenti compulsivi se non vi controllate: avete talento per i numeri, la scienza e le cose che usano sistemi analitici, vi piacciono le regole. L'albero celtico del nocciolo si unisce armoniosamente con il sorbo e biancospino.
 La Vigna - Il Pareggiatore
02 Settembre-29 Settembre
Il segno della vite nasce all'interno dell'equinozio di autunno, il che rende la sua personalità mutevole e imprevedibile: può essere pieno di contraddizioni e spesso è indeciso, ma questo perché per lui è possibile vedere entrambi i lati del carattere degli altri entrando in empatia con ogni persona. E' difficile per chi è nato sotto il segno della vite scegliere da che parte stare perché percepisce caratteristiche positive in entrambi. Esistono comunque delle parti della sua vita che sono costanti e riguardano la bella vita, il cibo buono, il vino, la musica e l'arte, essendo caratterizzato da buon gusto e raffinatezza. Il lusso li ammalia rendendo i vite come Re mida che possedeva il tocco di trasformare in oro, infatti essi possono rendere una situazione grigia molto meno pesante: sono affascinanti, eleganti e mantengono un livello di classe che attira le persone, anzi spesso si trovano in ambienti dove la gente li osserva ammirati per l'eleganza sobria, classica ed equilibrata. Il sgno della vite si unisce armoniosamente con il segno di salice e quello di nocciolo.
L'Edera - Il Sopravvissuto
30 Settembre - 27 Ottobre
La qualità prevalente dell'albero celtico dell'edera è la sua capacità di superare ogni previsione, dispone di un intelletto acuto, molto compassionevole e leale verso gli altri, sono di buon cuore di natura poiché donano sempre, rendendo la loro vita a volte difficile: danno sempre una mano a chi ne ha bisogno: gli edera sono nati in un momento in cui il sole era basso per questo la vita potrebbe essere difficile per loro di tanto in tanto, cosa che gli fa sembrare ingiusta la vita a volte per via degli ostacoli che gli parano davanti, ciò nonostante sopportano con perseveranza silenziosa i problemi infatti, il segno dell'edera, è un segno profondamente spirituale e si aggrappa alla sua fede (a volte anche rivolta verso se stesso): sono persone che amano parlare dolcemente ma che sono anche ingenue. La edera donna è affascinante, carismatica e può tenere testa alle aspettative che si pone anche in diversi contesti sociali. Il segno dell'edera sono attratti da segni come la Quercia e il Fassino.

La Canna - L'Inquisitore
28 Ottobre - 24 Novembre
Il segno della canna secondo l'oroscopo celtico degli alberi è il custode dei segreti: egli scava in profondità per trovare il vero significato delle cose, la verità nascosta negli strati profondi, quando è necessario arrivare al cuore di una questione, il segno della canna troverà la verità. I soggetti nati in questa epoca amano le buone storie, sono facilmente interessati ai pettegolezzi, agli scandali, dalle leggende e le tradizioni, per questo sono ottimi storici, possono divenire buoni giornalisti, detective o archeologi. I soggetti dell'edera amano la gente perché rappresentano tanti stimolanti misteri da approfondire; essi sono abili nel lusingare le persone che parlano con loro, tuttavia hanno un forte senso di verità e dell'onore che li rende innocui. Le persone nate sotto il segno della canna vanno molto d'accordo con le Querce e i Frassino. 
Il Sambuco - Il Cercatore
25 Novembre - 23 Dicembre
Nella astrologia degli alberi celtici chi nasce sotto il segno del sambuco, amano la libertà e, a volte, appaiono un po' selvaggi nei loro modi: da giovani sembrano vivere la vita come se stessero nella corsia di sorpasso se paragonati agli altri, spesso vengono identificati come "cacciatori di emozioni". Quando vengono al mondo la luce del sole è fugace e veloce (nel periodo in oggetto) e così prendono questa caratteristica dalla natura. Vengono spesso giudicati male per essere degli outsider perché danno l'idea di tendere solo a soddisfare i propri bisogni, in realtà sono molto riflessivi con una predisposizione alla filosofia. Sono molto rispettosi verso gli altri e si sforzano di essere utili alle persone che incontrano; chi fa parte del segno del sambuco si adatta bene con segni come l'Ontano e l'Agrifoglio.

Melo

dal 25 giugno al 4 luglio e dal 23 dicembre al 1 gennaio

I nativi del Melo sono persone brillanti spiritualmente. Non limitano gli altri perché credono fermamente in tutti gli aspetti positivi dell'essere umano. Sono amanti dell'armonia e persone estremamente generose. Anche se la ricerca della conoscenza è un fine predominante del loro modo di agire, spesso possono rimanere vittime di una certa superficialità, di un senso di malinconia e svogliatezza che rischiano di limitare le loro fantastiche capacità, il loro carisma e l'innata apertura mentale.
Pro:
Uno dei punti di forza per i nati sotto il segno del Melo è la capacità di essere idealisti e allo stesso tempo molto concreti:
 riescono a capire gli elementi di contrasto e far fruttare le situazioni più complicate grazie alla loro creatività. Agiscono con calma e sicurezza riuscendo a confortare tutti coloro che sono loro vicini. Sono persone innamorate dell'amore.

Contro:

Se i nativi non riescono a trovare un campo in cui sfogare le loro energie, possono trovarsi in difficoltà, allontanandosi dai loro principi e divenendo persone troppo critiche e distruttive.
Amore:

I nati sotto questo segno hanno bisogno di un partner capace di supportarli e aiutarli nell'esprimere positivamente il loro talento perché, come pochi, sono in grado di essere uomini o donne dal grande eclettismo e seguaci dell'amore in ogni sua forma.
Erbe:

Melissa, Menta, Calendula, Valeriana, Assenzio
Salute:

Stomaco, Intestino, Occhi, Psiche, Pelle
Significato celtico albero Prugnolo
Tra i Celti, questo albero sacro dell'Ogham era considerato un presagio di sfide da affrontare, ma anche alla promessa di miglioramenti che sarebbero avvenuti una volta superate le sfide. I Druidi leggevano presagi di lotte solo guardando il fusto del prugnolo, il quale possiede spine molto appuntite inquietanti da osservare, dolorose da incontrare, poiché se la carne umana sfiora queste punte aguzze diventa ben presto infetta.Questo albero si trasforma in autunno di venendo di un bel giallo sulfureo, ma poi lascia cadere sue parti contorte, cosa che ha fatto immaginare ai Celti un collegamento tra le lotte della vita e la sofferenza da attraversare, che lasciava i suoi segni, irrobustendo però allo stesso tempo la persona (per parallelismo simbolico). Queste osservazioni fecero accomunare il prugnolo al simbolo dell'altra metà della vita, quella che ci viene sottratta dalla sofferenza delle esperienze ma che, nonostante ci lasci in parte "monchi di altre parti del nostro essere" ci dona la saggezza.Quando il prugnolo si presenta durante le pratiche divinatorie dell' Ogham si potrebbe anche decifrarlo come l'avvertimento di un possibile periodo di "guerra" dove l'attività personale sarà fagocitata dalle necessità di uscire dalle situazioni dannose, da possibili malattie o scoraggiamenti: se ricevete questo segno, preparatevi e siate pronti ad ogni evenienza.
Significato simbolico celtico dell'albero prugnolo
Il prugnolo non è del tutto negativo, al contrario, i Celti osservarono che questo albero produceva alcuni tra i frutti più dolci tra la tribù sacre di alberi Ogham. Tuttavia, queste bacche, diventavano dolcissime solo dopo aver passato il periodo più freddo e gelido dell'anno, anche qui possiamo vedere il simbolismo delle lotte, ma si nota soprattutto che, dopo aver combattuto, si possono ricevere anche delle benedizioni che seguono le sofferenze.In questo modo il prugnolo ci mostra che i nostri migliori frutti a volte arrivano dopo le prove, le battute d'arresto e le tribolazioni, faremmo bene quindi a tenere a mente che, così come noi dobbiamo affrontare le nostre sfide, così ne verremo anche fuori portandoci la nostra parte migliore se sapremo sacrificare le nostre debolezze durante le sfide della vita, inoltre il prugnolo è anche un albero che ci da il messaggio che la preparazione è spesso la soluzione migliore alle difficoltà.

Abete bianco-solstizio d'inverno
Abeti alberi sacri
Uno dei nove legni sacri utilizzati nel falò del Sabbat dai Druidi era l'abete: questo legno è simbolo di onestà, verità e schiettezza a causa del modo nel quale cresce, ritto per la sua strada o rispettando una invisibile " retta via ". Il tronco dell'abete ci ricorda un pilastro dritto alto pieno di forza, una torre simbolica della verità, mentre gli abeti raggruppati sono un simbolo di amicizia, favorito dal fatto che questo albero sia sempreverde. Così come non perde mai il suo colore verde così l'amicizia non invecchierà né muterà mai, ricordandoci sempre della vita, connettendoci con tutti i nostri amici.La natura sempreverde dell'abete inoltre indica anche speranza, promesse di rinnovamento dopo i lunghi mesi invernali, bui e tristi: molte feste e riti sono incentrati sull'abete, che viene invocato per richiamare l'abbondanza della primavera, basti vedere come questo albero sia stato usato per simboleggiare l'abbondanza del Natale, dove viene adornato con luci (simbolo del ritorno alla vita dal buio dell'inverno), palline colorate (simbolo di possibili doni nuovi che ci possono arrivare con l'inizio del nuovo ciclo e che ci ricordano la ricchezza interiore che ci sorregge e riscalda nel freddo della notte).Gli antichi Celti riconobbero a questo albero una grande capacità di resistere alle difficoltà della vita, tanto da farlo diventare il simbolo di resistenza, longevità e determinazione.
Simbolismo celtico albero abete


I Celti e i Druidi collegarono l'abete alla capacità di presagire le condizioni atmosferiche, notarono infatti che i coni si aprivano al sole ma si chiudevano alla pioggia imminente, cosa che suggerì loro il fatto che l'abete possedesse abilità profetiche e di percezione sottile, due attributi che vanno a infoltire il simbolismo di questo albero.Il mito ci riporta anche che, gli abeti, indicassero luoghi sacri ai Druidi e ai Celti, si narra che alcuni abeti potessero indicare anche a grandi distanze, il luogo che riportava alla memoria antiche gesta di eroi o condottieri cosa che diede all'abete anche l'attributo di memoria virtuale della storia celtica, riguardo al trapasso di antiche anime di coraggiosi morti in battaglia.

Ginestrone-equinozio di primavera
Il simbolismo Ogham dell'albero della ginestra nella cultura celtica è meglio conosciuto per le sue associazioni con il Sole: per gli antichi Celti, i fiori gialli della ginestra, che si aprono nel mese di marzo erano promesse del ritorno della luce e di un nuovo inizio della primavera. Alcuni tipi di ginestra mantengono invece la loro fioritura tutto l'anno.Esiste una ricca messe di simbolismo collegata a questa pianta: i fiori gialli sono simbolo di intelligenza, vitalità, energia e della luce del Sole, in particolare quando i residui dell'inverno sono ancora visibili e la stagione fredda e buia non è ancora passata. Questo ci invita a considerare i nostri "fiori interiori" o le energie spirituali che, così come i fiori della ginestra, non devono mai smettere di splendere né appassire nemmeno con il buio peggiore che possa capitarci di vivere.

Significato simbolico celtico della ginestra

I Druidi riconobbero che la ginestra era una avida cercatrice di luce, capendone i risvolti opportunisti, osservando come i semi fossero in grado di andarsene, durante i periodi più caldi e luminosi dell'anno, "dai genitori" al fine di iniziare una nuova colonia, e per quanto possibile di cercare la propria luce in grado di nutrirli.Questo potrebbe insegnare, per fare un parallelo con la vita umana, che nei periodi nei quali ci possiamo sentire soffocati dai problemi, potremmo (invece che asserragliarci in casa sulle spalle dei nostri genitori), uscire dall'ambito famigliare per cercare la nostra strada nella vita, il nostro percorso di crescita, la nostra strada di luce.La ginestra è anche allettante per le api, simbolo di per sé di comunità, attività, opportunità, come venne compreso dai Druidi (le api sono considerate un aspetto dell'energia della Dea Madre), di conseguenza, la ginestra simboleggia il suo status di opportunista acquisendo un elevato livello anche nell'Ogham celtico grazie al simbolo dell'ape, partnership che parla di simbiosi e ci ricorda che a volte tutti abbiamo avuto il modo di darci da fare per tracciare un sentiero così da arrivare dove volevamo o la vita voleva.
Albero Bodhi -(URA-FICO RELIGIOSO)-

significatoSolstizio d'estate
L'albero Bodhi è il simbolo di illuminazione e risveglio interiore, rappresentava questa simbologia molto prima che Siddhartha Gautama entrasse nell'illuminazione intorno al 528 a.C., infatti il nome Bodhi (noto anche come Bo) significa "risveglio", anche il mondo scientifico riconosce le associazioni spirituali di questo albero come una denominazione botanica, ovvero Ficus religiosa, che significa "fico religioso". L'albero Bodhi è sacro in India, venerato a Bodhgaya, dove si dice che il discendente dell'albero originale dove il Buddha raggiunse l'illuminazione spirituale, cresca ancora.Anche prima che il Buddha raggiungesse il suo stato di illuminazione spirituale, questa pianta era già un albero che simbolicamente era molto importante, associato con Vishnu, un importante dio indù, reggente dell'universo e facente parte della santissima trinità induista con Brahma e Shiva. Nell'antica arte indiana viene raffigurato Vishnu tra le foglie di quest'albero, mentre guarda fuori attraverso l'universo dello spirito infinito, cosa che spesso ha fatto si che gli studiosi di esoterismo si chiedessero se la fonte di Vishnu non fosse proprio l'albero sacro.Guardando l'albero Bodhi lo si vede alto, luminoso, impregnato di energia sottile, invita alla giocosità e alla riflessione, le sue foglie emanano un suono vivace e i Celti usarono l'albero del pioppo come augurio quindi quasi certamente, avendo esso le stesse caratteristiche fisiche, anche i monaci buddhisti probabilmente interpretarono il linguaggio di questo albero alla stessa maniera.Il fusto di quest'albero si snoda (letteralmente) in curve sinuose formando curve che guidano l'immaginazione in altri mondi fatati, se lo guardiamo con occhi infantili possiamo vedere che nel suo corpo dipartono nubi vorticose, fanciulle danzanti e volti rugosi appartenenti a anziani saggi che ridono nella corteccia dell'albero. Inoltre le foglie di questo albero da nutrimento a un animale sacro ovvero l'elefante: i bachi da seta vengono considerati bene auguranti e godono del nutrimento dei frutti della pianta. 

Significato simbolico dell'Albero del Buddha


L'albero Bodhi è il simbolo di illuminazione e risveglio interiore, rappresentava questa simbologia molto prima che Siddhartha Gautama entrasse nell'illuminazione intorno al 528 a.C., infatti il nome Bodhi (noto anche come Bo) significa "risveglio", anche il mondo scientifico riconosce le associazioni spirituali di questo albero come una denominazione botanica, ovvero Ficus religiosa, che significa "fico religioso". L'albero Bodhi è sacro in India, venerato a Bodhgaya, dove si dice che il discendente dell'albero originale dove il Buddha raggiunse l'illuminazione spirituale, cresca ancora.Anche prima che il Buddha raggiungesse il suo stato di illuminazione spirituale, questa pianta era già un albero che simbolicamente era molto importante, associato con Vishnu, un importante dio indù, reggente dell'universo e facente parte della santissima trinità induista con Brahma e Shiva. Nell'antica arte indiana viene raffigurato Vishnu tra le foglie di quest'albero, mentre guarda fuori attraverso l'universo dello spirito infinito, cosa che spesso ha fatto si che gli studiosi di esoterismo si chiedessero se la fonte di Vishnu non fosse proprio l'albero sacro.Guardando l'albero Bodhi lo si vede alto, luminoso, impregnato di energia sottile, invita alla giocosità e alla riflessione, le sue foglie emanano un suono vivace e i Celti usarono l'albero del pioppo come augurio quindi quasi certamente, avendo esso le stesse caratteristiche fisiche, anche i monaci buddhisti probabilmente interpretarono il linguaggio di questo albero alla stessa maniera.Il fusto di quest'albero si snoda (letteralmente) in curve sinuose formando curve che guidano l'immaginazione in altri mondi fatati, se lo guardiamo con occhi infantili possiamo vedere che nel suo corpo dipartono nubi vorticose, fanciulle danzanti e volti rugosi appartenenti a anziani saggi che ridono nella corteccia dell'albero. Inoltre le foglie di questo albero da nutrimento a un animale sacro ovvero l'elefante: i bachi da seta vengono considerati bene auguranti e godono del nutrimento dei frutti della pianta. 
Conservazione
Pioppo tremulo-Equinozio d'Autunno
Il druido riconosceva ogni momento come una occasione di trasformazione, per chi muove i primi passi coscienti nella vita spirituale, la consapevolezza della trasformazione all'interno di ogni momento viene raggiunto più facilmente quando egli lavora con le forze della natura, mentre per coloro che sono già consapevoli e hanno un percorso spirituale intrapreso, la natura è la sede dell'anima, piuttosto che la catalizzatrice della conoscenza dell'anima. In altre parole, gli alberi del pioppo sono strumenti della trasformazione per i principianti e servono anche come un oracolo ai saggi.Il druido comprendeva queste cose, sapendo che gli stati di consapevolezza trascendentale erano disponibili in ogni microsecondo e che non c'era la necessità di estraniarsi dalla realtà chiudendosi in qualche monastero o altro eremo. Tuttavia la maggior parte di noi manca della naturale convivenza sottile tra umano e natura, quel contatto spirituale con ogni parte della natura, così si può usare la natura, o parti di essa, per entrare maggiormente in sintonia con lo spirito interiore.
Differenze Pioppo tra parti maschili e femminili
Il simbolismo trascendentale del pioppo proviene dalla danza delle sue foglie, astsa osservarle mentre vengono trasportate da correnti di aria apparendo vive agli occhi di chi osserva.

Simbolismo celtico Significato Pioppo tremulo

La tradizione e le leggende sono collegate alle foglie del pioppo, non c'è da meravigliarsi: non appena avrete occasione di osservare le foglie del piopppo ballare nel vento, cercate di allentare la morsa della mente, rilassate il vostro corpo guardando questi alberi meravigliosi e ipnotici, i loro forti corpi lucenti, le foglie vive con il loro fruscio di acqua scrosciante vi soggiogherà rapendovi in una estasi mistica.I druidi prendevano la loro iniziazione di novizi nei boschi di pioppi per avere la loro prima prova di contatto con la propria interiorità e trovare così la felicità che si prova a contattare la natura parlando la sua lingua straniera per i mortali comuni.

Idho:Solstizio d'Invero

 il tasso, albero della morte. Nella leggenda celtica di Deirdre e Naoise, gli amanti avversati, i loro corpi vennero trafitti con un paletto di tasso, per impedire alle loro anime di incontrarsi anche dopo la morte. I rametti però germogliarono e crebbero, e le fronde degli alberi così nati s’incontrarono e si strinsero le une alle altre. Con il legno di tasso si costruivano ottimi archi, che avevano lo scopo di uccidere i nemici, e con le bacche si ricavava una poltiglia utile per avvelenare le frecce. Alla luce di ciò, non ci stupisce il suo legame con il, il giorno più buio e freddo dell’anno.





SEGNI ZODIACO- FIORI SIGNIFICATO
Ariete - caprifoglio 
"Le mie vigne si arrampicano a grandi altezze."
21 Marzo-19 Aprile
Se siete nati sotto il segno del caprifoglio indicherà che per gli altri siete un segnale dolce da apprezzare ogni giorno: avete un fascino e una grazia naturali che ispirano gli altri ad apprezzarvi. Possedete una naturale fiducia che attira una grande varietà di amicizie e partner commerciali, come le api non possono resistere al richiamo del caprifoglio, le persone non possono resistere alla vostra energia. Siete leader naturali e possedete una decisa volontà, forti, determinati, tessete la vostra strada attraverso ogni sfida, trovando spesso soluzioni innovative ai problemi. 
Toro - papavero 
"Fornisco bellezza ai vostri sensi."
20 Aprile-19 Maggio
Tra i segni dei fiori, i papavero amano le belle cose e il condividerle con gli altri: siete portati per la progettazione, un buon occhio per i dettagli e un talento per mettere insieme tutto con stile. L'essere raffinati vi viene spontaneo cosa che vi rende seducenti agli occhi degli altri. Siete persone che vogliono ricevere ma anche dare piacere agli altri, vi piacciono la sicurezza e il comfort. Chi possiede il segno del papavero è molto resistente avendo la forza di resistere a qualsiasi tempesta con la pazienza e la propria natura testarda. 


Gemelli - lavanda 
"La mia bella distesa vi ispirerà."
20 Maggio - 20 Giugno
Se siete un fiore di lavanda puntellate il vostro modo di intendere con idee spesso molto belle, è l'amore di condividere queste idee con altre persone che vi aiuta a ottenere nuove intuizioni come come siete soliti fare. Siete espansivi e vi sembra di trovare sempre una musa ispiratrice in tutto ciò che incrociate nella vita. Siete incredibilmente produttivi e creativi con la vostra mente sempre attiva in viaggi pindarici, spesso vi sentite tirati in troppe direzioni proprio per questa vostra peculiarità.
Cancro - acanto
"Guardate i miei petali per il vostro nutrimento."

21 Giugno-22 Luglio
La sensibilità è la parola d'ordine per il fiore di acanto. Siete perspicaci e con un grande intuito nelle questioni di cuore e l'ambiente, spesso siete troppo reattivi alle parole ed emozioni degli altri, siete caldi e simpatici, guaritori naturali degli altri. Così come il fiore di acanto siete troppo influenzati da forze a voi esterne soprattutto dalla Luna: una vita domestica sicura, circondati da amici e parenti che vi amano vi aiutano a mantenervi saldi e a proteggervi dalle eventuali cadute interiori. 
Leone - girasole 
"Io illuminare la vostra oscurità."
23 luglio - 21 agosto
I segni del girasole sono caldi, aperti e naturali, si buttano in ogni situazione con fiducia e sicurezza, sono persone adatte per qualsiasi sfida che sanno come arrivare in cima. Tendete a voler essere sempre al centro dell'attenzione e per gli altri siete dei consiglieri e dei mentori: siete fedeli e teneri amici affettuosi, generosi e godete di una vasta gamma di doti mentali. 
Vergine-24 agosto-22 settembre-Balsamina
Questo segno è pensieroso e riflessivo, tende sempre a progettare e pensare molto prima di agire. Chi appartiene a questo segno dei fiori è molto organizzato, analitico con molto interesse per i particolari. Ama aiutare gli altri e spesso usa le sue abilità per aiutare chi sta lottando per ottenere ciò necessita. Le persone vanno da questi soggetti per ottenere una linea guida e la guarigione dai propri problemi. 
Bilancia - rosa 
"Io equilibrio nella mia bellezza".
23 Settembre-22 Ottobre
Il segno del fiore della rosa porta la verità che si cela dietro tutte le cose, se si è collegati a questo segno si ha la capacità di vedere i significati nascosti di tutto ciò che esiste e di riuscire ad esporre tali segreti agli altri. Siete attirati dalla bellezza classica e amate circondarvi di oggetti belli e ricercati, siete attratti dalla filosofia, la poesia e l'arte. Non tollerate le ingiustizie e le crudeltà, siete felici quando state con gli amici e la famiglia, ma anche quando potete fare delle belle passeggiate per godervi la natura.
Scorpione - crisantemo
"I miei misteri rimangono tali."
23 Ottobre - 21 Novembre
Esattamente come il fiore crisantemo anche in questo caso chi possiede come segno zodiacale questo fiore, possiede molti strati nel suo Io interiore che, non appena si pensa di conoscere ecco saltare fuori un'altra parte che era nascosta fino a poco prima. Vi piace la chiarezza e l'onestà in tutte le cose, infatti quando le situazioni sono torbide e non chiare la vostra interiorità vi consiglia di allontanarvi dalla situazione pericolosa. Se vi concentrate sulle situazioni singole siete facilmente trasportati nella pesantezza interiore, ma siete anche molto intuitivi cosa che aiuta gli altri a trovare i lati che hanno necessità di migliorare per crescere emotivamente. Siete attivi e sentimentali.
Sagittario -narciso 
"Fuggo nella mia profondità sognante."
22 Novembre - 21 Dicembre
Il narciso è un segno zodiacale che puà essere molto influente e trovare interessante condividere le proprie idee con gli altri: siete diretti, affidabili e onesti. la saggezza è con voi e siete dotati anche di una certa fortuna, avete una fervida immaginazione e amate sognare il futuro della vostra vita. 
Capricorno - garofano 
"La semplicità è la vostra ricompensa."
22 Dicembre - 21 Gennaio
Quelli che possiedono il fiore del garofano nello zodiaco dei fiori sono molto abili a mettere in ordine le cose ed a organizzare: essi vogliono che il proprio punto di vista venga riconosciuto, sono leader naturali anche se a volte non agiscono proprio da capi come dovrebbero essere, molti cercano di appoggiarsi a questi soggetti. I Garofani hanno una forte personalità, non amano il lavoro duro e adorano fare solo ciò che gli piace seguire. Ai garofano piace la sicurezza, in particolar modo se stanno inseguendo una situazione che sia loro congeniale. 
Acquario - orchidea 
"La mia unicità è la mia efficacia."
21 Gennaio - 19 Febbraio
Chi possiede il segno dell'orchidea è curioso e inventivo, possono sembrare in contraddizione a volte ma sanno sempre da dove vengono, sono sognatori e attratti dalle vie a volte eccentriche per ottenere ciò che vogliono. Possiedono un modo di guardare il mondo, sono umanitari ed amano i misteri.
Pesci -giglio d'acqua
"Il mio tocco dona conoscenza invisibile."
February 20-20 Marzo
I Giglio di acqua sono percettivi e interiori, nonostante l'acqua e, quindi, le emozioni, scorra in tutti i fiori questo segno dei fiori possiede accentuate capacità intuitive e psichiche. Sono in grado a vlte di assorbire i pensieri degli altri o di chi li circonda, rimanendo così emotivamente influenzati tanto da sentire emozioni simili a coloro che avvicinano. Sono artisti naturali, ballerini e/o musicisti, ottimi comunicatori che possono anche essere attratti dalle lingue straniere. 




Zodiaco celtico degli animali, l'oroscopo degli antichi druidi

Lo zodiaco celtico è strettamente legato alla natura, agli animali e alle piante. Gli antichi druidi seguivano l’alternanza delle stagioni, basavano il loro oroscopo sul ciclo lunare e vedevano il mondo animale come direttamente connesso con il mondo umano. Riconoscevano negli animali specifiche qualità e caratteristiche e, nel corso del tempo, queste sono state associate al comportamento degli esseri umani.

Il primo animale dello zodiaco celtico, il drago verde (21 gennaio – 17 febbraio),

E' potente, ha una vista eccellente, è un ottimo custode di segreti, è saggio ed è simbolo di crescita spirituale.


Il cavalluccio marino (18 febbraio – 17 marzo)
 E' associato a tutte le qualità mistiche dell’acqua, è dotato di pazienza, flessibilità ed intraprendenza; il suo ambiente ideale è la casa e la famiglia.


Il falco (18 marzo – 14 aprile) 
è sempre vigile per cogliere i cambiamenti e l’insieme delle cose, il tutto; può raggiungere la vetta e il successo.
Il serpente di mare (15 aprile – 12 maggio) nell’oroscopo celtico, è simbolo di crescita e di rigenerazione; molto amichevole ed attraente, conosce il potere della seduzione.
La volpe (13 maggio – 9 giugno) 
E' intelligente, furba, saggia, scaltra negli affari, grande seduttrice, molto ricercata in compagnia ed amante dell’avventura.
Il cavallo bianco (10 giugno – 7 luglio)
Nello  degli animali, è simbolo di purezza, forza e resistenza; ama la libertà e il viaggio.
L’unicorno (8 luglio – 4 agosto)
E' il simbolo dell’equilibrio tra gli elementi, tra il Sole e la Luna; ha uno spirito profondo, è estremamente intelligente e leale.
Il salmone arcobaleno (5 agosto – 1 settembre) è molto saggio, possiede una profonda conoscenza della vita e supera agevolmente le sfide.
Il cigno bianco (2 – 29 settembre) 
E' raffinato, nobile, forte e, nell’oroscopo dei celti, è simbolo di fedeltà, amicizia e longevità.

La farfalla (30 settembre – 27 ottobre)
 E' molto socievole, carismatica, affascinante ed ottimista; grande sognatrice, ama vivere nuove esperienze.

Il segugio bianco (28 ottobre – 24 novembre)
 E'leale ed un ottimo mediatore; può dedicarsi all’insegnamento o alla professione medica.

Il cavallo nero (25 novembre – 23 dicembre), nello zodiaco celtico degli animali, simboleggia un leader nato, forte, resistente; può eccellere come militare o come atleta.

Il cervo (24 dicembre – 20 gennaio)
 E' coraggioso, orgoglioso, intelligente, veloce di mente e di azione; ama prendersi cura degli altri.

fonte-https://simbolisignificato.it/i-simboli-celti/totem-celti
https://animalitotem.wordpress.com/2008/02/27/animali-della-tradizione-celtica/
http://www.giardinodellefate.cloud/

Nessun commento: